Africa Oggi campi di lavoro in Africa e America Latina

Inserito in Africa Oggi informa | venerdì 28 luglio 2017 | |

Chiara, Davide e Martina.

Il nostro augurio da parte dello staff di Africa Oggi.

Partite con due valigie, una piccola ed una grande.
Nella piccola mettete tutte le vostre cose, i vestiti e gli effetti personali. Nella grande stipate tutto il rispetto di cui disponete e tutti i vostri sorrisi. Quando sarete in Africa elargirtene in misura larga e generosa.

Portatevi una macchina fotografica per fare mille foto. A casa le riguarderete, i bei momenti saranno magnifici e quelli brutti diventeranno belli. Non fatevi ossessionare però dal bisogno di fare foto, le più belle le scatterete con gli occhi e le incornicerete nel cuore.

Riempitevi gli occhi ed il cuore di Africa, lì lascerete gran parte dei vostri averi, vestiti ed oggetti e porterete a casa tesori mai visti, fatti di ricordi ed esperienze.

Come gruppo cercate di condividere tutto, in particolare le vostre emozioni. Ricordate che il dolore se condiviso con un amico si dimezza, mentre la felicità raddoppia.

Scrivete un diario con le vostre emozioni, raccontate le esperienze.
Quei ricordi resteranno per sempre con voi, non lasciate che si sciolgano nel tempo come neve nel fuoco.

Il cammino in Africa sarà lungo, spostatevi a piedi, camminate con lentezza. Davanti ad un bivio fermatevi, osservate, tirate un respiro profondo. Prima di scegliere la direzione ascoltate il cuore, esso conosce tutte le cose. Seguite la vostra anima, essa vede lontano, conosce la strada, vi indicherà la retta via.

Se vedete un fiore non coglietelo, appassirà. Seminate invece amicizia in voi ed in tutte le persone che incontrerete in Africa, se lo farete i vostri spiriti diventeranno giardini fioriti che non vedranno mai l’inverno.

Preparate con cura la vostra partenza, ricordate le strofe di questa canzone:

Prima di partire per un lungo viaggio devi portare con te la voglia di non tornare più.

Prima di non essere d’accordo prova ad ascoltare un po’ di più.

Prima di pretendere qualcosa prova a pensare a quello che dai tu.

Prima di partire per un lungo viaggio porta con te la voglia di adattarti.

Portate con voi un buon libro, vi aiuterà nei momenti di stanchezza.
Lasciate invece a casa lettori cd o mp3, le cuffie vi isoleranno troppo dal mondo e dagli altri. Se vi manca la musica cercatela tra la gente del posto, sarà una grande esperienza di condivisione.
Se non la troverete cercatela nella natura, tutto è musica, i paesaggi sono ritmo, i colori note, le stelle cantano ed il cielo è la melodia più bella.

Fermatevi se qualcuno vi parla, trovate il tempo per tutti. Date importanza alle parole che vi verranno dette, hanno grande valore. Guardate negli occhi chi vi sta davanti, le vostre anime si abbracceranno e danzeranno tra il vento e le nuvole.
Osservate bene, ascoltate con attenzione, fatelo prima con il cuore e poi con occhi ed orecchie.

In Africa incontrate la povertà. Imparate ad apprezzarla. Fatevi poveri, spogliatevi di tutto, senza più nulla sarete più ricchi e non vi toccherà mai la paura, poiché non teme nulla colui che non ha niente da perdere.
Ricordatevi sempre che tutto quello che non viene donato è perso.

Preparate con cura il vostro ritorno. L’ultimo saluto sarà il più difficile. Niente di molto, molto brutto o molto, molto bello può durare per sempre. Portatevi l’Africa nel cuore, non lasciate che il viaggio finisca sulla scaletta dell’aereo diretto a Milano.

Siate fiduciosi e gioiosi. Retti e fermi. Non lesinate in amore e fratellanza. Siate decisi e coraggiosi. Davanti alla fatica non dovete arretrare, saggio è colui che non si piega al male ed al dolore. Siate il meglio che potete essere, date tutto quello che potete dare e poi datene ancora di più.